RATTO NERO
(Rattus rattus)

ORDINE: RODITORI
FAMIGLIA: MURIDI
LUNGHEZZA: fino a 40cm
PESO: 200  g

CARATTERI DISTINTIVI:
corpo squadrato e robusto, con zampe posteriori più lunghe e forti rispetto a quelle anteriori. Su ogni zampa si trovano nella regione plantare cinque cuscinetti in corrispondenza delle dita. Il pelo è di colore nero, con tendenza a schiarirsi nella zona ventrale, talvolta presentano sfumature di bianco, grigio e bruno su dorso e ventre. Il tarso e la zampa vera e propria sono glabri e di colore carnicino-nerastro, mentre la coda, ricoperta di radi peli, è scagliosa e dello stesso colore delle zampe. Il muso appuntito è glabro e rosato, così come le orecchie di media grandezza. Gli occhi sono neri. Sul muso sono presenti lunghe e sensibili vibrisse.

RIPRODUZIONE:
fino a cinque nidiate. La gestazione dura poco meno di un mese, al termine del quale viene dato alla luce un numero di cuccioli variabile fra i 5 ed i 12. I cuccioli nascono glabri, ciechi e sordi: non aprono gli occhi prima delle due settimane d’età e vengono svezzati attorno al mese; possono dirsi indipendenti già appena dopo lo svezzamento, anche se non si allontanano dal nido prima di aver raggiunto la taglia adulta.

DIETA:
prettamente erbivoro, si nutre di cereali, frutta e granaglie. All’occorrenza non disdegna di nutrirsi anche di insetti o di altri invertebrati, mangiando in caso di necessità qualsiasi cosa riesca a digerire.

ABITUDINI:
gregarie. Attivi a tutte le ore, presentano picchi di attività principalmente dopo il tramonto. Durante il giorno, tendono a riposarsi in nidi di forma globulare, costruiti con steli d’erba e foglie, situati generalmente fra le fronde di un albero, solo raramente scavano tane ipogee.

NOTE:
le femmine sono più aggressive rispetto ai maschi. Difendendo in modo aggressivo dagli intrusi solo le aree strategiche come le provviste di cibo. I vari esemplari comunicano fra loro tramite squittii. Spesso secernono una particolare sostanza oleosa che viene utilizzata sia nella comunicazione con altri esemplari nell’ambito dello stesso gruppo, sia per marcare i confini del territorio come deterrente per gli intrusi.

 
Nome
Nome scientifico
Ordine
Famiglia
Info
CinghialeSus scrofaArtiodattiliSuidi
Coniglio selvaticoOryctolagus cuniculusLagomorfiLeporidi
DainoDama damaArtiodattiliCervidi
DonnolaMustela nivalisCarnivoriMustelidi
IstriceHystrix cristataRoditoriIstricidi
Lepre italicaLepus corsicanusLagomorfiLeporidi
MartoraMartes martesCarnivoriMustelidi
QuercinoElyomis quercinusRoditoriGliridi
Ratto neroRattus rattusRoditoriMuridi
Riccio comuneErinaceus europaeusInsettivoriErinacei
Rinolofo maggioreRhinolophus ferrumequinumChirotteriRinolofidi
Topo domesticoMus domesticusRoditoriMuridi
Topo selvaticoApodemus sylvaticusRoditoriMuridi
Toporagno di SiciliaCrocidura siculaInsettivoriSoricidi
Vespertilio maggioreMiotis miotisChirotteriVespertilionidi
VolpeVulpes vulpesCarnivoriCanidi